Goodbye Brenda


Con un'incredibile (inverosimile?) tempismo il tansessuale Brenda al secolo Wendell Mendes Paes, primo accustore delle malefatte sessuali dell'allora presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo è morto (o morta). Incredibile (e inverosimile) è anche la modalità della morte: asfissia da ossido di carbonio. La morte silenziosa. Il suo PC nel lavandino. Un cellulare scomparso.

A causa di una incredibile coincidenza anche Gianguerino (Rino) Cafasso, il pusher delle trans ha trovato la morte a causa di:

1. una partita di eroina tagliata male.
2. una dose di eroina che qualcuno ha mascerato da cocaina.

Il fatto è che le storie più interessanti sono sempre più vere di quelle verosimili. Questo vuol dire che due morti che così perfettamente si inseriscono in un format del thriller politico-sessuale, difficilmente potranno ritrovare la pace nella normale amministrazione di un ambiente tutt'altro che pacifico. Trasformatisi in personaggi i due vivranno molto più a lungo perchè più emozionanti da raccontare.

Nessun commento

Leave a Reply