Code46 (Michael Winterbottom)




Non si fa più la fantascienza di una volta. Ora la traslazione del tempo viaggia di pochi anni. Niente più preludi alla fondazione. Così è per Children of Men, District 9 e altri. E per tutti il problema maggiore sia l'integrazione. C'è un dentro e fuori e la paura è quella di restare "fuori".

In un mondo temporalmente poco lontano da noi le città sono isole di civiltà, il resto è deserto. Per poterne permanere ognuno ha bisogno di una sorta di permesso di soggiorno. William sta investigando su un traffico di falsificazioni. Il suo dono è un virus che gli permette di leggere nella mente della gente. Si innamora della falsaria. Si perde. Peccano. In quel tempo, dato l'enorme sviluppo delle gravidanze in vitro diventa sempre più possibile mischiare i geni. Dunque prima di accoppiarsi bisogna verificare. Se si ha un certo numero di geni in comune è vietata la riproduzione. Ovviamente la falsaria è compatibile con i geni di William.

Struggenti i paesaggi.

Nessun commento

Leave a Reply