Good Jobs




Eccolo lì col faccino ancora sciupato ma tutto sommato sorridente uno dei più visionari guru del technomondo. Sono un Mac user della prima ora. Il primo Mac l'ho comprato nel 1993. Il mio Apple Macintosh LC III "pizza box" 4 Mb di RAM e 40 Mb di HD è vivo e lotta con noi. Di tanto in tanto, per sfizio vintage lo accendo e scrivo qualcosa.

A quei tempi (e molti tempi tempi dopo) i mitici speech di Steve Jobs erano segrete prolusioni di una specie di Giordano Bruno che rinasceva continuamnente dalle proprie ceneri. Noi credenti fedeli e ammirati.

Ci guardavano come Baroni Rampanti fuori tempo e fuori luogo. Talmente illogici da comprare computer carissimi e incompatibili pur di avere la meletta piantata da qualche parte. Ma poi ci si è accorti che quell'azienda situatain One Infinite Loop, Cupertino stava segnando la strada: le cose se devono essere usate dagli esseri umani, devono essere sentimentali. E per amore si fanno follie.

E adesso guardalo lì. In prima pagina con la sua nuova creatura. Non rompetemi le scatole con le specifiche tecniche. Sono innamorato e basta.

- Posted using BlogPress from my iPhone

2 commenti

  1. E' perfetto per te! E' anche per me :D

    RispondiElimina
  2. ho già messo in vendita il vespone per metterci le mani sopra. anche un cinico come me si è scoperto innamorato: la mela solo dopo l'inter

    RispondiElimina