La battaglia dei tre regni (John Woo)





Dopo aver soggiogato anche l'imperatore, il primo ministro Cao Cao, si appresta a sottomettere gli ultimo due regni ribelli a sud. Ed è guerra. L'arte della guerra cinese è fatta da tre elementi fondamentali. Una milionata di peones che stanno li a far da carne da macello. Una serie di generali, gurrrieri imbattibili e acrobatici. Un bel po' di frasi sagge. Alla fine Cao Cao perde la guerra e la massima punizione è l'essere spettinato dai vincitori.

Un po' troppo lungo per essere la cronaca di una battaglia, sembra rifarsi al mito di Troia, ma qui l'assedio dura due giorni e senza il fascino tragico di Ran, la guerra che Kurosawa mise in scena ispirato da King Lear di William Shakespeare.




Nessun commento

Leave a Reply