La morte di Bunny Monroe (Nick Cave)



Che Nick Cave se la cavasse a scriver canzoni già lo si sapeva. Ma che fosse pure un romanziere di spessore è stata una bella sorpresa. Un padre e un figlio alla sopravvivenza, un po' come in The Road di Cormac McCarty, ma qui il disastro non sta fuori ma sta dentro l'umanità dolente. Tre generazioni di Bunny si contendono una esistenza cruda, amara e piena di disincanti. Una avventura picaresca sulla punta di sigarette e bottiglie di scotch con un finale su un palcoscenico degno del più sontuoso Kusturica dei bei tempi.






2 commenti