Vetereani Rompipalle


Passi che i due abbiano fatto un bellissimo film sul teatro europeo della Seconda Guerra Mondiale, con Salvate il Soldato Ryan. Ma che Spielberg e Tom Hanks tirassero su anche una la magnifica miniserie di dieci puntate, Band Of Brothers , sulle vicende della Compagnia Easy, paracadutisti della 101a Aerotrasportata, proprio non è andata giù ai veterani americani del fronte del Pacifico. E noi? Si sono detti. E noi che siamo stati i primi ad entrare in guerra, a scontare l'endemica inesperienza dell'esercito americano che subì sei mesi di batoste prima di cominicare a capire come si faceva la guerra?

Per dare seguito alle insistenze, a detta dello stesso Spielberg, ecco che i due producono The Pacific, un 'altra miniserie son le stesse immagini seppiate, la musica eroica e i crucci dei soldati brava gente. Ma questa volta la ricetta funziona meno e risulta un po' cruda. È una storia che va subito al sodo: risolti i preliminari su chi erano gli americani che andavano in guerra in un paio di discorsetti (un colonnello, un fratello) i nostri sbarcano direttamente a Guadalcanal e cominciano a sparare quasi subito. Ciò che aveva reso molto interessante la serie europea è il ritratto di una generazione. BoB dedica addirittura due puntate all'addestramento e al tratteggio dei personaggi. Qui si va di mitragliatrice. Anche il titolo sembra un po' buttato là. Volevate il Pacifico? Eccovi il Pacifico. Mica la bellissima citazione di uno dei discorsi più motivanti della storia militare del mondo, il discorso del giorno di San Crispino dell'Enrico V di William Shakespeare

We few, we happy few, We band of brothers...

Nessun commento

Leave a Reply