John Holmes e la dimensione artistica


Nel 1981 una documentarista dal nome sospetto di Julia St. Vincent (sospetto nel senso che sarebbe perfetto per una protagonista del cinema hard) realizza un documentario su una stella del momento. Ciò che rende il documentario unico è che la stella del momento è l'attore John Holmes (mr.35cm) e il genere cinematografico è l'Hard. Anche il titolo, Exhausted, ha un che di ironico.

Ne esce un ritratto di un'America consapevole e tollerante e persino un po' piccante. Più delle dichiarazioni dell'attore che dall'alto (o dal lungo?) della sua millatata esperienza con migliaia di compatriote femmine, sono le interviste fatte per strada ad essere interssanti. Gente per nulla imbarazzata e persino un po' ammirata. Erano gli anni ottanta, dove tutto sembrava aver perso il velo di perbenismo che aveva torturato l'America fin dalla sua fondazione. Di lì a poco sarebbe arrivato l'AIDS che avrebbe mietuto tra i più liberi migliaia di vittime. E avrebbe lasciato anche la bandiera a mezz'asta (a 17cm) al più famoso tra i protagonisti del porno.

Ps. Ultimamente Julia Saint Vincent ha costretto YouTube a togliere il documentario dai suoi video. Peccato.

Nessun commento

Leave a Reply