Fiat: The Next Big Thing

Adesso lo possiamo dire. Dopo diversi mesi di lotta abbiamo conquistato una vetta. Una vetta dalla quale poter osservare un'altra vetta ancora più alta. E' ormai ufficiale che Domino si sia aggiudicata una delle gare più importanti della sua vita e fa piacere esserci. Siamo stati incaricati, insieme a 72andSunny di Los Angeles, di progettare e realizzare il portale globale di Fiat. Todo el Mundo, companeros!

Per noi torinesi (di una certa età) Fiat ha un valore complesso, con diversi risvolti emotivi e di memoria. Costruire la voce (on line) di quell'azienda è un po' come fare il sito della Casa Reale, dell'Imperatore di tutte le Russie o del Sacro Romano Impero. Di Fiat abbiamo mangiato, respirato, vissuto. Non esiste famiglia che non abbia speso qualche anno di vita a costruire le automobili che ci hanno portato in ferie, sull'Autostrada del Sole, sulle curve del passo di Nava, a traslocare con il portapacchi traballante, ad infrattarci in qualche luogo ameno, vagamente romatico. Fiat è stata il diavolo ai cancelli di Mirafiori, è stata la salvatrice della patria con i treni della speranza, è stata il capitalismo nostrano, il nostro pane quotidiano, la reggia, la fortezza, le mura della città. Ancora adesso Fiat non è solo un'azienda. E' un paradigma, un segno dei tempi, una pietra di paragone, un pezzo della Repubblica.

La mia prima auto è stata una Fiat 128, soprannominata Mille Bolli Blu. Pagata duecentomilalire (100 euro). Un'auto con la selleria in skai rossa, nutrita a benzina normale Ci ho girato mezza Italia all'invidiabile velocità massima di 85 chilometri all'ora. Non so dove stia ora. Sono convinto che gira ancora col suo motore borbottante. Mi piacerebbe trovarle un posto in questa nostra nuova sfida.

.

2 commenti

  1. Complimenti per la "vittoria".
    La mia prima auto è stata una 126 brown. Che poi era di mia sorella e che rubacchiavao quando ilsabato usciva con il suo fidanzato (attuale marito!!!). Quante avventure...
    Giorgio Buzz Chiaberge

    RispondiElimina
  2. La Duna, prima macchina guidata, prestata dai miei genitori...rossa, fiammante, onestamente brutta, autenticamente FIAT...

    RispondiElimina