Bunny muore d'amore




Bunny Munro, figlio di Bunny Munro e padre di Bunny Munro Junior è un bastardo. Vende prodotti di bellezza porta a porta (su appuntamento) nel sud dell'Inghilterra. I suoi clienti sono donne disperate che hanno bisogno di sognare. Bunny approfitta delle loro debolezze e le spenna, qualche volta le spoglia e le scopa. L'unica cosa che conta per Bunny Munro è la figa. Quella di Kylie Minogue, quella di Avril Lavigne o quella di ogni singola femmina che incontra per strada. Eppure, quando l'amata moglie si suicida Bunny ne esce distrutto. E a modo suo riversa tutto l'amore che ha sul figlio di nove anni Bunny Junior. I due cominciano un viaggio nel quale Bunny si impegnerà a trasferire al figlio tutta la sua eredità di esperienze. Non è una storia di redenzione, Bunny è troppo fatto per redimersi. È una storia sul bisogno d'amore e sulla capacità di produrne, in qualsiasi condizione.

Secco, tagliente, a tratti divertente e un pizzico struggente. Per chi ama una scrittura senza fronzoli.

L'autore è Nick Cave, proprio quel cantautore che Wikipedia definisce "una delle figure più influenti e carismatiche della musica contemporanea"


Nick Cave, La Morte di Bunny Munro, Feltrinelli

Edizione italiana (copertina flessibile)

Edizione inglese (kindle)

.


Nessun commento

Leave a Reply