Carne e sangue (Jonathan Littell)



Nato, per stessa ammissione dell'autore, da una ricerca per "un libro che verrà pubblicato in seguito" (Le Benevole), il testo che non è altro che un'analisi letteraria e linguistica della cronaca della campagna di Russia della Legione Vallone, poi integrata nelle Waffen SS, narrata dal fondatore stesso della Legione di collaborazionisti belgi, Leon Degrelle. La costruzione di un mondo fascista, con le parole come armi. Ciò che rende interessante l'analisi è il controcanto che viene creato dalle immagini, testimonianze fotografiche, che restituiscono carne e sangue ad un racconto altrimenti scientifico.

Nessun commento

Leave a Reply